La vita è qui e ora… “Lentamente muore”

C’è una poesia (per sbaglio spesso e volentieri attribuita a Pablo Neruda) che rappresenta perfettamente il senso della vita di quelle persone che non vogliono accontentarsi.  Persone che non vogliono sopravvivere ma vivere, realizzando i propri sogni.

Persone come noi che facciamo parte di MyOhana.it, uomini e donne che vogliono vivere la vita dei loro sogni, creando un lavoro che amano e tutto questo per avere più tempo, viaggiare, conoscere e scoprire.

Perchè quelli come noi vivono per la scoperta, siamo  attratti da ciò che è diverso dal solito e non abbiamo alcuna intenzione di subire passivamente lo scorrere del tempo. Noi siamo quelle persone disposte ad andare contro tutto e tutti, anche sentendoci dire che siamo strani e sbagliati, solamente perché continuiamo  a seguire le coordinate della felicità.

La poesia si chiama “Lentamente muore” ed è stata scritta e composta dalla poetessa, scrittrice e giornalista brasiliana Martha Medeiros. È un invito a vivere intensamente la nostra vita…

Ogni volta che rileggo questa poesia mi ricordo che la felicità si raggiunge solamente quando riesci a non cadere nella trappola della comfort zone, quel posto dove tutto è sicuro, tutto è sempre uguale e non ci sono mai rischi.

Quando la noia diventa dominante e  smetti di rischiare, quando continui a muoverti in mezzo a mille comfort e sicurezze, inizi a morire lentamente. Giorno dopo giorno la tua vita si spegne…

“Lentamente muore” di Martha Medeiros

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca,
chi non rischia di vestire un colore nuovo,
chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero al bianco
e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.
Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette
almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in sé stesso.
Muore lentamente,
chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare.
Muore lentamente,
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.
Lentamente muore,
chi abbandona un progetto
prima di iniziarlo,
chi non fa domande
sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde
quando gli chiedono
qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo
di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà
al raggiungimento
di una splendida felicità.

Scarica qui il PDF gratuito "i 3 segreti per vivere una vita libera finanziariamente"

Implementa i tuoi guadagni, risparmia e investi nel migliore dei modi ⬇ Unisciti alla nostra Big community di educazione finanziaria ⬇

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche

La monotonia del posto fisso: la lettera di Charles Bukowski a John Martin

«Avevo solo due alternative – restare all’ufficio postale e impazzire… o andarmene per gio…