Autostima del bambino: come nasce e come si sviluppa

L’autostima del bambino e i compiti dei genitori: sin dalla nascita il genitore, oltre a soddisfare i bisogni vitali del bambino, deve concentrarsi sullo sviluppo dell’autostima, disposizione della personalità fondamentale per il benessere psicologico.

Autostima del bambino: come nasce e come si sviluppa.

I bambini si vedono con gli occhi degli adulti e quindi è importante renderli consapevoli delle proprie capacità in modo tale che si sentano sicuri nel metterle in atto. É fondamentale che un genitore inizi ad incoraggiarlo nelle piccole cose, affinché lui possa credere in se stesso e non sentire la necessità di paragonarsi agli altri e né di criticarsi.

Il bambino che ha maturato un’autostima adeguata, riuscirà a sviluppare una personalità forte e non cederà alla massificazione, diventerà capace di utilizzare al meglio le proprie capacità, assumersi delle responsabilità, fissare degli obiettivi e cercare di raggiungerli nel rispetto di sé e dell’altro. 

Quando l’autostima non è adeguata, possiamo osservare due tipi di comportamenti: passivo e aggressivo.

L’individuo che adotta un comportamento passivo si sente insicuro e tenderà a essere dipendente dal giudizio delle persone che gli stanno attorno (genitori, amici, colleghi), non riuscirà ad esporre il proprio punto di vista e non si sentirà in grado di assumere alcuna responsabilità tanto da delegare, sia i successi che gli insuccessi, agli altri.

L’insicurezza può creare paure immotivate e scoraggiare l’individuo ad agire secondo il suo pensiero.

 

Al contrario, l’individuo con un comportamento aggressivo, si concentra sui propri pregi, tende a sopravvalutare le proprie capacità e in alcuni casi si sente addirittura infallibile, poco disponibile ad ascoltare e a confrontarsi con gli altri.

Promuovere un’adeguata autostima è una premessa fondamentale per il benessere psico-sociale della persona, infatti, essa può essere migliorata sempre, non solo attraverso un semplice aumento delle conoscenze, ma grazie all’apprendimento di nuove competenze.

Credere in se stessi, conoscere gli obiettivi che vogliamo raggiungere per conquistare ciò che davvero è significativo per noi sono le premesse fondamentali per stimolare la giusta flessibilità nei confronti dei cambiamenti e delle difficoltà che la vita ci riserva.

Autostima del bambino: come nasce e come si sviluppa

Essere disponibili a sperimentare nuovi modi di fare e di essere significa iniziare a lavorare per sviluppare un’adeguata autostima. Lavoro che non ha tempo e non ha spazio, perché può essere fatto in qualsiasi momento e a qualsiasi età.

A questo punto, possiamo affermare che, per avviare un processo di crescita personale efficace è molto importante prima di tutto credere in se stessi. 

Ti consigliamo di leggere Crescere un bambino sicuro di sé… e rafforzare la sua autostima

 

Articolo prodotto dalle Dottoresse in Psicologia Cognitiva-APSDott.ssa Vitolo Monica e Dott.ssa De Filippo Valentina

MyOhana

Luisiana Mocci, Fondatrice e programmatrice del sito www.MyOhana.it.
Autrice del libro “Progetti che diventano realtà“.Si definisce una creatrice di realtà differenti. nata a Cagliari, ha sempre lavorato nel settore turistico e nel mondo della fotografia, una delle sue più grandi passioni. Ama scrivere e viaggiare.

Be the first to comment